Le proprietà dei cachi

Ricchi di proteine, vitamine A e C e potassio, aiutano contro stitichezza e colite. I cachi sono un ottimo alimento per la stagione “di passaggio” dell’autunno, quando siamo più vulnerabili nei confronti di stanchezza e contagi virali.

Cachi

I cachi sono infatti un’eccellente fonte di proteine, di vitamina A, vitamina C e di potassio.

Indicati soprattutto per i bambini, gli anziani e gli appassionati di sport, sono una panacea anche per chi accusa astenia, per chi è convalescente o ha terminato da poco una cura antibiotica e sono anche un alleato eccezionale per chi soffre di stitichezza o colite in quanto funzionano da regolatore intestinale.

Chi ha la glicemia un po’ alta o il diabete e chi ha già qualche chilo in più o problemi di gastrite o di ulcera è bene invece che eviti di consumarli.

Se si soffre di problemi all’intestino o di stitichezza il consiglio è di consumare cachi ben maturi (senza semi né buccia) a colazione al mattino, quando si è ancora digiuni.

Se invece si soffre di colite è meglio consumare cachi un po’ acerbi.

Cachi maturi prima di pranzo sono invece consigliati per chi d’autunno digerisce a rilento.