Come scegliere il costume da bagno perfetto

Scegliere un costume da bagno a volte potrà sembrarvi un’impresa, soprattutto se non avete la fortuna di possedere un fisico mozzafiato.

Tra l’altro bisognerebbe tener conto del fatto che acquistare la prima cosa che vi entra o che vi piace potrebbe tradursi in una decisione azzardata, una decisione che non pone in risalto i punti di forza del vostro corpo e non nasconde i meno piacevoli alla vista. Ecco perché abbiamo pensato di darvi qualche dritta.

La primissima cosa da valutare quando si compra un costume è il proprio tipo fisico. Del resto quando si è in spiaggia si è particolarmente esposti allo sguardo indagatore delle altre persone.

Un bikini o anche un costume intero, se scelti in maniera superficiale, possono non esservi proprio amici. E allora? Beh, correte a procurarvi un metro e prendete la misura massima dei fianchi e del busto e la minima in corrispondenza del punto vita.

Tipi di fisico

Le donne possono avere un fisico a pera, a mela, a clessidra o longilineo. Nel primo caso i fianchi avranno sempre una misura superiore rispetto a quella del seno e della vita.

I corpi a mela invece sono tondeggianti soprattutto in prossimità del punto vita, fianchi e seno hanno però dimensioni meno evidenti.

Il fisico a clessidra è quello in assoluto più invidiato: il busto ed i fianchi sono perfettamente proporzionati, mentre la vita è esile e sensuale (beate voi!).

Il fisico longilineo infine è praticamente rettangolare: ciascuna parte del corpo misurata ha più o meno la stessa ampiezza delle altre.

Scegli il negozio giusto

Si sente spesso dire che è meglio comprare un costume soltanto dopo averlo provato ma online la scelta è decisamente maggiore e poi per richieste personalizzate è necessario rivolgervi ad una sartoria. In questo caso orientatevi sulla scelta di costumi da bagno su realizzati misura, appositamente per voi.

In ogni caso andando in un negozio fisico potrete provare tutto quello che pensiate faccia al caso vostro, segnare ciò che vi sta bene su un taccuino e poi cercare online, sapendo di cosa avete bisogno.

Dove indossare il costume da bagno?

Per andare a mare o in piscina di sicuro, ma quello che vogliamo sapere è quale sia il vostro modo di vivere la spiaggia. Starete sulla sabbia a crogiolarvi al sole? Vi tufferete in acqua e per tornare a casa dovranno tirarvi via a forza?

Il bikini è il costume perfetto per chi non vuole muoversi troppo: una piccola nuotata ogni tanto, una passeggiata al bar e molto, moltissimo sole. Le nuotatrici incallite invece farebbero meglio a scegliere qualcosa di più coprente se non addirittura un costume olimpionico.

Scegli il colore giusto

Non sembra, ma anche il colore che sceglierete per il costume può contribuire ad esaltare o sminuire la vostra fisicità.

In generale l’ideale sarebbe riservare i toni vivaci ed aggressivi alle parti del corpo che più vi piacciono e che volete mettere in evidenza. Le tinte unite invece vanno perlopiù adottate sui punti critici, quelli che proprio non riuscite ad accettare.

Se poi avete un incarnato molto chiaro orientatevi sempre sui colori che risaltino per contrasto: sì quindi al blu ed al nero. Le abbronzate naturali possono indossare cromie chiare o vivaci.

Fate attenzione infine ad un particolare. Comprando un costume confezionato con del tessuto arricciato darete inevitabilmente volume alla parte del corpo che lo indosserà. Nel caso in cui scegliate un bikini ed abbiate bisogno di enfatizzare il seno o il sedere considerate quanto sinora detto a proposito dei colori.

Scegli il modello

Chiaramente la scelta del costume ideale è in qualche modo subordinata all’individuazione del vostro tipo fisico. Quando ad essere poco intrigante è il punto vita sarebbe meglio optare per un costume intero, magari per un old style con increspature qui e lì. Se invece il vostro pezzo forte è proprio la vita, scegliete un tankini: l’esalterete alla perfezione.

Le donne che non si piacciono perché pensano di avere le gambe corte dovrebbero orientarsi su uno slip a vita alta e possibilmente sgambato.

Per porre in risalto il seno niente è meglio invece di un bel reggiseno a triangolo o legato sulla schiena. I decolleté meno pieni infine dovrebbero esser fasciati da un reggiseno con ferretti.